Savona-Mostra Ex Machina

| 22.05. - 26.05.2017


Nell’ambito del Festival Linguaggi Urbani che si terrà a Savona 19-28 maggio 2017

Mostra Ex Machina
SAB 20/27 e DOM 21/28, h 9-18.30
da LUN 22 a VEN 26, h 14.30-18.30
FORTEZZA DEL PRIAMAR – Cellette

Ex Machina – mostra di linguaggi industriali

con opere di Andrea Biscosi, FLUDD/Modus (Duplex Ride) , Matteo Forli, Lidia Giusto, Guido Lotti, Fulvio Rosso

Ex Machina: il titolo dell’edizione 2017 del festival s’incarna nella mostra alle cellette del Priamar. Gli artisti coinvolti entrano in dialogo con il territorio savonese e, nello stesso tempo, con le macchine di riproduzione del reale e della memoria: la pellicola e il monitor, il suono, l’immagine deformata, il reperto e l’immaginario. Con le fotografie di Andrea Biscosi (sullo stabilimento Ferrania/3M), Lidia Giusto (su siti industriali della provincia savonese) e Fulvio Rosso (sulla ex-Italsider/OMSAV), videoinstallazioni di Matteo Forli, di Guido Lotti e del gruppo FLUDD/Duplex Ride con Waving Out, reperti del Museo Permanente delle Scienze Nautiche e di Piaggio Aero Industries.
FORTEZZA DEL PRIAMAR – Galleria ascensori

Galarïa – percorso multimediale sulla civiltà industriale savonese

a cura di Diego Scarponi, del Laboratorio Buster Keaton e gargagnànfilm, con opere di Walter Morando e installazioni di Vittoria Carrieri

Galarïa inscena un percorso multimediale nella civiltà industriale savonese in uno spazio profondamente legato alla storia della città. Dentro il Priamar, dentro la galleria antiaerea: rifugio per gli operai dell’ILVA, confinante con la fortezza, durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale. Galarïa racconta l’età del ferro e dell’acciaio, una scultura di 18 metri di Alexander Calder realizzata nella fabbrica savonese, le lotte operaie, il porto del carbone e dei “camalli”… Un’immersione fra immagini, suoni, filmati: dall’Archivio audiovisivo della memoria orale a un racconto museale in divenire.

https://flufestival.net/calendario/

info@progettowide.it