Savona-Steve Gunn

| 29.03.2019

Raindogs House, Piazza Rebagliati, Savona

venerdì 29 marzo ore 22:00
Steve Gunn & Band – Unica Data Italiana!
Il nuovo album “The Unseen In Between” è in uscita il 18 Gennaio 2019 via Matador Records.
opening band: Papercuts
https://www.youtube.com/watch?v=h6-dwxvTQd0
https://www.youtube.com/watch?v=9B2LQ4UP8DQ
https://www.youtube.com/watch?v=tqwx0r8n3tU
https://www.youtube.com/watch?v=AfAh2wMXhgw&t=356s
https://www.youtube.com/watch?v=2bMVMjOMRkU
ingresso 15e con tessera arci

Steve Gunn è un chitarrista e cantautore newyorkese.
Ex militante dei The Violators insieme all’ amico Kurt Vile, con alle spalle una carriera di quasi quindici anni, Gunn è una delle figure più importanti della musica americana contemporanea – evocando paesaggi sonori immersivi e psichedelici sia dal vivo che su disco e dando vita a collaborazioni esplorative con artisti diversi come Mike Cooper, Kurt Vile e Michael Chapman (Steve ha prodotto il suo ultimo album in studio).

I suoi dischi rivelano l’influenza del blues, del folk, del free jazz e della psichedelia, guidati da una chitarra a tratti virtuosa. Nel 2016 Steve ha pubblicato, Eyes On The Lines, il suo primo album per la mitica Matador Records che il Washington Post ha definito “così intimo e così misteriosamente distante allo stesso tempo”.

Il songwriter è noto per raccontare storie di altre persone nei suoi brani, ma nel suo quarto album, The Unseen In Between, in uscita il 18 Gennaio 2019 sempre via Matador Records, esplora i suoi stessi paesaggi emotivi attraverso canzoni complesse e più profonde.

I testi evocano viaggi, tempeste (reali ed emotive) e un cast ricco di personaggi incontrati lungo il percorso; il lavoro di un artista che trova la pace nel bel mezzo di una tempesta. Prodotto dal frequente collaboratore James Elkington e registrato da Daniel Schlett, l’immortalità di Unseen impone una rivalutazione della posizione di Gunn nel pantheon dei grandi cantautori di quest’ epoca.