EVENTI ANNULLATI: ECCO IL TESTO DELL’ORDINANZA REGIONALE

| 24.02. - 01.03.2020

Di seguito pubblichiamo gli stralci dell’ordinanza che il Presidente di Regione Liguria ha emesso il 23 febbraio relativa alle misure per il contenimento della diffusione del Corona Virus. SVD raccomanda a tutti prudenza ma senza cadere in inutili allarmismi. Tenete conto che l’ordinanza è per ora riservata a manifestazioni organizzate da enti pubblici. Vi consigliamo di assicurarvi con gli organizzatori l’effettivo svolgimento degli eventi

1. A partire dalle ore 00.00 di lunedì 24 febbraio 2020 e fino alle ore 24.00 del 1 marzo 2020 su tutto il territorio regionale è disposta:
2.La sospensione di tutte le manifestazioni pubbliche, di qualsiasi natura;
3.la sospensione della partecipazione alle attività ludiche e sportive;
4.la sospensione dei servizi educatovi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, nonché́ della frequenza delle attività scolastiche, universitarie e di alta formazione professionale e dei percorsi di istruzione e formazione professionale, salvo le attività formative svolte a distanza e quelle relative alle professioni sanitarie ivi compresi i tirocini;
4.la sospensione di ogni viaggio d’istruzione, sia sul territorio nazionale sia estero;
5.la sospensione dell’apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura e delle biblioteche;
6.a sospensione dei concorsi pubblici fatte salve quelli relativi alle professioni sanitarie;

Ed di seguitola parte dedicata alle precauzioni da prendere:

Alla cittadinanza l’adozione delle seguenti misure igieniche:
1) lavarsi spesso le mani con soluzioni idroalcoliche;
2) evitare i contatti ravvicinati con le persone che soffrono di infezioni respiratorie;
3) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
4) coprirsi naso e bocca se si starnutisce o tossisce;
5) non prendere antivirali o antibiotici se non prescritti;
6) pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcool;
7) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assistono persone malate;

 

Contattare il numero unico di emergenza 112 se si hanno febbre, tosse o difficoltà respiratorie e si è tornati dalla Cina, o da altre aree di conclamato contagio